L’adolescenza è quella fase della vita caratterizzata dalla scoperta del mondo al di fuori dell’ambito familiare, dalla necessità di confronto con le/i coetanee/i, dal desiderio di essere riconosciute/i come interlocutori credibili di un mondo adulto non sempre attento alla costruzione del futuro per le prossime generazioni. È anche l’età delle contraddizioni, delle conflittualità, dei grandi interrogativi esistenziali e del confronto diretto con le emozioni e i valori: creare occasioni di confronto intra e intergenerazionale è l’ottica che può sottendere alla messa a punto di progetti che rispondono alla necessità di sostenere il confronto con prospettive e punti di vista alternativi, l’interazione con la diversità, l’allenamento a pratiche di democrazia sociale, ai diritti di cittadinanza e alle responsabilità.

Spazi Reali

Spazi ReAli è un progetto che si rivolge a ragazzi e ragazze, pensato e realizzato in coprogettazione tra la Città di Torino e numerose associazioni del territorio nell’ambito del progetto Aria.

Qui i ragazzi possono trovare un’equipe di giovani operatori con diverse professionalità ed esperienze che condividono l’idea di uno spazio pensato per e con gli stessi ragazz*, nel quale trovare accoglienza, incontro, ascolto, ricerca condivisa di risposte a piccole e grandi difficoltà ma anche animazione ambientale, sport, laboratori multimediali, dialogo e confronto su tematiche quali l’affettività, le relazioni, il cibo, le amicizie, la salute, lo studio, il tempo libero, il lavoro e, man mano, tutti gli argomenti che vorranno approfondire!

Scroll!

Progetto realizzato in collaborazione con Museo Ettore Fico, Fondazione Contrada Torino Onlus, Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la Città Metropolitana di Torino e Città di Torino; vincitore del bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo ideato dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, per promuovere l’inclusione culturale dei giovani nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale.

Il progetto prevede che, giovani under 29 non occupati, non laureati e non impegnati in attività di studio continuativa o tirocinio formativo possano proporre, tramite delle produzioni creative, la loro visione della città o di parti di essa. Per fornire questa opportunità, i promotori del presente bando hanno previsto un percorso formativo che permetterà ai sei soggetti (o gruppi) selezionati di realizzare concretamente le loro idee e in seguito trasferirle o rappresentarle nello spazio pubblico.
Per attivare questo processo si è scelto di far ricadere la rappresentazione dei risultati delle proposte sull’area di Barriera di Milano in quanto territorio fertile e ricettivo che ha visto negli ultimi anni l’innesto di diverse azioni a carattere artistico e culturale che, opportunamente implementate, possono portare a significativi miglioramenti sociali. Le opere selezionate entreranno a far parte di questi.

La cooperativa all’interno di tale progetto si occupa della valutazione d’impatto psico-comportamentale.

MAD

36229366_10214121726651431_3094444733276094464_n

Progetto realizzato  nell’ambito  di AxTO – Azioni per le periferie torinesi.

Progetto di riqualificazione del tessuto urbano attraverso interventi puntuali, socializzati e concordati con le/gli adolescenti del territorio, capaci di rispondere alle specificità territoriali di Nizza Millefonti e Falchera. La partecipazione attiva degli adolescenti ha rappresentato il comune denominatore di tutte le fasi costituenti la riqualificazione, dalla progettazione alla realizzazione. La progettazione partecipata rappresenta, infatti, lo strumento d’elezione per l’intervento richiesto in quanto modalità atta a coinvolgere attivamente un vasto numero di attori che, integrandosi reciprocamente, possono così fornire maggiore ricchezza e completezza alla progettazione stessa.

Respiriamo Aria

Progetto realizzato con il sostegno della Fondazione CRT.

Attraverso una proposta di Alternanza Scuola-Lavoro abbiamo coinvolto i professori e i ragazzi di una classe del Liceo Berti di Torino in un percorso di riflessione e protagonismo al fine della creazione di un gioco in scatola che permetta agli adolescenti di parlare dei loro stili di vita con i loro coetanei attraverso una modalità interattiva e ludica e promuovere, attraverso tale strumento, una campagna di sensibilizzazione.

Il gioco ideato e prodotto si chiama HeavenvsHell . Il ricavato ottenuto dalla vendita del gioco è devoluto a sostenere ore di colloquio psicologico per ragazzi e giovani in difficoltà all’interno del progetto Aria.

Giovani alla Rivalta

Iniziativa sostenuta dalla Compagnia di San Paolo.

Il progetto ha coinvolto adolescenti e giovani del Comune di Rivalta di Torino (fascia 14-25) e ha favorito la partecipazione attiva dei giovani nella vita comunitaria, alimentato e potenziato la rete territoriale dei soggetti che operano nel campo delle politiche giovanili e rinforzato le competenze dei giovani al fine di agevolare la loro autonomia ed il loro ingresso nel mondo del lavoro.

Terzo Tempo ha avviato percorsi di protagonismo giovanile che, a partire dai bisogni e dagli interessi espressi dai ragazzi coinvolti, hanno portato alla realizzazione di eventi ed iniziative sul territorio rivaltese, quali manifestazioni sportive e culturali ed interventi di microrigenerazione di spazi urbani. Il progetto ha previsto inoltre un lavoro di rete con gli altri partner coinvolti in azioni finalizzate a orientare e inserire i giovani nel mondo del lavoro (Cooperativa Orso) e nel terzo settore ed associazionismo (Centro Studi Sereno Regis).

Il Piano ha rilanciato a livello cittadino una riflessione complessiva sull’adolescenza e ha definito le linee di indirizzo per tradurre operativamente l’impegno della Città in iniziative per e con le/i ragazze/i. In qualità di facilitatori abbiamo interpellato direttamente i giovani attraverso incontri nelle Scuole Superiori, nei Centri di Formazione Professionale e nei Centri del Protagonismo Giovanile, per raccogliere i loro desideri e riflessioni e per stimolare il loro coinvolgimento nelle successive fasi del processo avviato.

È stato realizzato un Concorso di idee per gruppi di adolescenti, con il quale si è chiesto loro di proporre un’idea-progetto. Una specifica Commissione di valutazione ha individuato 48 idee da premiare con un buono acquisto di euro 500, spendibile in libri e prodotti tecnologici. Inoltre, tra quelle premiate, 6 idee progettuali sono state scelte per essere realizzate concretamente con l’accompagnamento di Associazioni attive sul territorio cittadino nell’ambito dell’adolescenza.

 

Attività a favore di giovani detenuti o in regime di messa alla prova

Il progetto ventennale prevede la conduzione di laboratori e eventi culturali e sportivi all’interno del Carcere minorile Ferrante Aporti e il Centro di Prima Accoglienza Umberto Radaelli di Torino a favore dei giovani detenuti (14-25 anni). Negli anni sono stati attivati laboratori di musica, pittura, pittura murale, disegno, teatro, scrittura creativa e corsi di calcio, pallavolo, pallacanestro, thai boxe, capoeira, double dutch. La Cooperativa ha partecipato ai tavoli di progettazione e coordinamento istituiti dalla Direzione dell’Istituto. Organizzato all’interno dell’Istituto eventi e manifestazioni sportive e culturali coinvolgendo altre realtà del territorio (“Torneo della Legalità”, Torneo “Ferrante in Gioco”, Feste dello Sport, Feste di Natale, …).

Dal 2014 al 2016 inoltre abbiamo fatto parte dell’ATI per la gestione delle attività di presa in carico, orientamento, ricerca risorse, inserimento in tirocinio formativo, tutoraggio e monitoraggio per minorenni e giovani adulti dell’area penale esterna o detenuti in misura alternativa, sostitutiva o ammessi al lavoro esterno.